Appalti: accordo Comune di Firenze e Università, il 5% delle gare sarà destinato alle cooperative sociali per facilitare l’inserimento lavorativo di persone svantaggiate

Il Comune di Firenze e l’Università degli Studi di Firenze hanno firmato, a Palazzo Vecchio, un protocollo di intesa con Federsolidarietà-Confcooperative Toscana, Legacoopsociali-Legacoop Toscana, AGCI-Solidarietà Toscana, in cui si impegnano a destinare il 5% delle loro gare a procedure riservate alle cooperative sociali di tipo B, che si occupano dell’inserimento di soggetti svantaggiati. È il risultato di un percorso di lavoro avviato a livello regionale e anche dell’applicazione del nuovo codice degli appalti, che recepisce le direttive europee che vanno nella direzione di salvaguardare i soggetti deboli, pur mantenendo saldi i principi della concorrenza e del libero mercato. Ma non solo, il protocollo prevede anche la suddivisione in lotti più piccoli, adeguati alla partecipazione di medio-piccole imprese. La clausola sociale, invece, stabilisce che nelle gare aperte a tutti gli operatori economici l’esecuzione di alcuni servizi avvenga con l’utilizzo di persone svantaggiate. Un tavolo di coordinamento si occuperà, infine, di elaborare proposte e procedure specifiche, promuovere, vigilare e monitorare l’attività e l’entità degli affidamenti annuali di beni e servizi e l’efficacia degli interventi programmati.

La cooperazione sociale è fondamentale per avvicinare le fasce deboli al mondo del lavoro, che per questi soggetti rappresenta un modo per inserirsi nella società e conquistare l’autonomia.

La cooperazione sociale è, da sempre, per vocazione e per natura, un potente strumento di inclusione lavorativa e sociale. L’inserimento lavorativo di persone svantaggiate arricchisce le comunità locali, aumenta la sicurezza e la coesione sociale, incrementa la qualità della vita: genera un vero e significativo risparmio di risorse pubbliche che ne fanno uno dei migliori esempi di politiche attive del lavoro e di politiche sociali attive. Ogni persona svantaggiata ha infatti un costo per la collettività (47 mila euro persona/anno per la comunità psichiatrica, 24 mila euro persona/anno per diurno psichiatrico, 14 mila euro persona /anno nel centro minori, 10 mila euro persona/anno nelle comunità terapeutiche, 70 mila euro per ogni detenuto). Ogni inserimento porta un beneficio medio di 23 mila euro, considerando i 2.021 impiegati nelle cooperative toscane, si può stimare un beneficio di 46, 4 milioni di euro ogni anno nella nostra regione.

La cooperazione è riuscita a trasformare svantaggi e fragilità in opportunità, non solo di coesione sociale ma anche di risparmio di risorse pubbliche – afferma Fabio Palmieri, presidente di Federsolidarietà-Confcooperative Toscana – ma la centralità del lavoro è fondamentale nell’esperienza di queste particolari imprese. Per questo l’inserimento lavorativo dei soggetti svantaggiati deve essere pensato come un bene comune. Il sostegno e il rafforzamento di questo sistema deve essere un obiettivo qualificante di politiche di sviluppo ma anche alla base di un approccio culturale diverso. Il protocollo firmato oggi, che accogliamo con grande soddisfazione, va in questa direzione e la presenza dell’Università – aggiunge Palmieri – crediamo possa garantire anche quest’ultimo aspetto”.

In uno scenario in cui la domanda di servizi di welfare si evolve rapidamente, e al tempo stesso cresce il bisogno di sostegno all’occupazione delle fasce più deboli della popolazione, la cooperazione sociale diventa sempre più una risorsa strategica per le comunità locali – afferma Marco Paolicchi, responsabile Area Welfare di Legacoop Toscana -. Questo protocollo consentirà di offrire opportunità di lavoro concrete a persone che si trovano in una situazione di svantaggio sociale, contribuendo alla loro integrazione nella società e con un effetto moltiplicatore dei benefici per la collettività”

Questo protocollo si qualifica per l’importanza che ha per una città come la nostra e per un tessuto già ricco di numerose realtà che operano nel settore dell’inserimento lavorativo. Attraverso questo accordo, grazie anche all’intervento dell’università, si trova una formalizzazione ulteriore che aiuterà a trovare un impiego chi oggi ha il diritto di trovare nel lavoro una propria autonomia.” dichiara Federico Pericoli, presidente Agci Solidarietà Toscana

2018-02-27T12:44:57+00:00

Questo sito fa uso di cookies. Proseguendo con la navigazione si acconsente al loro utilizzo. Privacy and cookies

PRIVACY POLICY & COOKIES Informativa ex art. 13 del Codice della Privacy (DLgs 30 Giugno 2003, n. 196) PRIVACY Ai sensi del Decreto Legislativo 196/03, Vi informiamo che i dati acquisiti sono utilizzati esclusivamente da Co&So Gruppo cooperativo per le finalità strettamente connesse all'invio di newsletter, materiale informativo e offerte promozionali. Titolare del trattamento è Co&So Gruppo cooperativo. I dati saranno conservati all'interno dell'archivio informatico e non saranno oggetto di comunicazione o diffusione a terzi. Vi informiamo inoltre che in ottemperanza a quanto previsto dall'art. 7 del citato Decreto Legislativo 196/03 Voi avete il diritto di conoscere, aggiornare, cancellare i vostri dati e di opporvi all'utilizzo degli stessi qualora siano stati trattati in violazione di legge, scrivendo a: comunicazione@coeso.org. COOKIES I cookies sono delle stringhe di testo presenti sul vostro computer e sono comunemente utilizzati su Internet. Ci sono vari tipi di cookies che svolgono funzioni diverse, come ad esempio ricordare gli articoli che si sono stai aggiunti nel tuo carrello acquisti o analizzare il tuo comportamento di navigazione per permettere agli inserzionisti di presentarti annunci pertinenti a te e ai tuoi interessi. Per ulteriori informazioni sui cookies, visita il sito www.allaboutcookies.org Accettare o rifiutare cookies La maggior parte dei browser accetta i cookies ma, se preferisci, possiamo raccogliere i dati non attraverso questo metodo e tu puoi disabilitare questa funzione all'interno delle impostazioni del browser. Se desideri eliminare tutti i cookies che sono già presenti sul computer, occorre fare riferimento alle istruzioni del file di gestione del vostro software per individuare il file o la directory che contiene i cookies. Utilizziamo i cookies per Raccogliere informazioni che ci aiuteranno a distinguere i visitatori, a capire le loro abitudini di navigazione sul nostro sito e a migliorare la loro esperienza. Compilare statistiche sul sito web, ad esempio: il numero di visitatori e le pagine che visitano. Ricordare informazioni su di voi quando visitate il nostro sito. Alcuni cookies sono essenziali per fornire i nostri servizi ai visitatori. Qui di seguito, abbiamo individuato quattro categorie di cookies che si possono utilizzare sul nostro sito web: Cookies strettamente necessari Cookies di performance Cookies di funzionalità Cookies di individuazione I seguenti tipi di cookies possono essere utilizzati durante la vostra visita al nostro sito web: Cookies strettamente necessari Questi cookies sono essenziali al fine di consentire di spostarsi all’interno del sito e utilizzare le sue funzionalità, ad esempio accedere alle aree protette del sito. Senza questi cookies, i servizi che richiedi, come l'ottenimento di un preventivo o l’accesso al tuo account, non potrebbero esserti forniti. Questi cookies non raccolgono informazioni su di te per attività di marketing o per registrare dove hai navigato su internet. Cookie Purpose of Cookie JSESSIONID Generati automaticamente dal server ColdFusion permettono che le informazioni di una sessione siano condivise sul server tra tutte le pagine ColdFusion e JSP, eliminando così la necessità di un JSP di riferimento per cookies CFID e CFTOKEN. Non usato né memorizzato in alcun modo all'interno del codice del sito. Questi cookies verranno rivisti e aggiornati con scadenza trimestrale Cookies di performance Questi cookies raccolgono informazioni su come gli utenti utilizzano un sito web, ad esempio, quali sono le pagine visitate con più frequenza e se si ricevono messaggi di errore dalle pagine web. Essi ci permettono inoltre di registrare e contare il numero di visitatori del sito, e ciascuno dei quali ci permette di vedere come gli utenti utilizzano il sito web al fine di migliorare il funzionamento dello stesso. Questi cookies non raccolgono informazioni volte a identificare il visitatore, in quanto tutte le informazioni raccolte da questi cookies sono anonime e vengono utilizzate solo per migliorare il funzionamento del nostro sito. Cookie Purpose of Cookie __utmb / __utmc / __utmv / __utmz Generato automaticamente da Google Analytics come parte integrante della sua raccolta dati e sistema di reporting. Questi cookies verranno rivisti e aggiornati con scadenza trimestrale Cookies di Funzionalità Questi cookies non vengono utilizzati su questo sito Cookies di individuazione Questi cookies non vengono utilizzati su questo sito Informazioni per cancellare o controllare i cookies sono disponibili all'indirizzo support.google.com

Close