Project Description

C@SE

 

 

Tra le sfide principali che l’Europa si trova ad affrontare vi sono gli alti tassi di disoccupazione (10% della popolazione attiva che equivale a 23 milioni di persone in Europa e 12,8% in Italia), che riguardano soprattutto le persone con basse qualifiche. Infatti, uno degli obiettivi della Strategia Europa 2020 è l’innalzamento, entro il 2020, del tasso di occupazione al 75%, per donne e uomini, di età compresa tra i 20 e i 64 anni.

Allo stesso tempo l’Europa deve affrontare il problema dell’invecchiamento della popolazione, dell’aumento del numero di persone con disabilità e del tasso di immigrazione che causano un aumento del bisogno di personale nel settore socio-sanitario. Attualmente, sono circa 20 milioni le persone occupate nel settore socio-sanitario in Europa ma il loro numero è in continua crescita.

I partner del progetto hanno osservato che i lavoratori del settore (soprattutto persone con esperienze migratorie) spesso non sono consapevoli delle opportunità esistenti, né in termini di diritti dei lavoratori né per quanto riguarda la creazione d’impresa. Perciò sarebbe utile fornirgli servizi di orientamento, con il sostegno di enti pubblici e privati, soprattutto per promuovere l’imprenditoria sociale.

L’imprenditorialità in Europa non è molto considerata come opzione di carriera, soprattutto a causa della mancanza di competenze e conoscenze imprenditoriali e, in particolare, fra le persone con basse qualifiche, donne e migranti. Un altro motivo è che i sistemi e lo staff educativo non sono abbastanza preparati a sostenere l’acquisizione di competenze imprenditoriali e a creare un ambiente favorevole all’apprendimento di tali competenze.

Perciò, il nostro progetto mira allo sviluppo professionale e all’aggiornamento delle competenze dei formatori, educatori, tutor, dipendenti pubblici e operatori del terzo settore che lavorano nel settore sociale per sostenere gli adulti svantaggiati nell’educazione e nell’occupazione, per migliorare la qualità dei servizi in termini di efficacia ed efficienza e per promuovere l’acquisizione di conoscenze imprenditoriali e legislative degli utenti finali (persone con basse qualifiche nel settore socio-sanitario). Con il progetto contribuiremo a promuovere l’imprenditoria sociale fra i beneficiari finali del progetto: persone con basse qualifiche nel settore socio-sanitario.

 

I partner

  • Centri di formazione per adulti
  • Enti pubblici
  • ONG
  • Camere di commercio
  • Associazioni di imprenditori
  • Associazioni no-profit
  • Sindacati
  • Organizzazioni specializzate in marketing e comunicazione

 

Per saperne di più, visita il sito!