A Sesto Fiorentino l’integrazione comincia in piazza

Parlare liberamente delle paure, dei problemi percepiti e vissuti legati all’accoglienza e alla crisi migratoria e lavorare insieme per trovare soluzioni condivise ai problemi della città. Sono alcuni degli obiettivi del progetto del centro di accoglienza Il Gerlino che ha messo al lavoro i suoi operatori nelle piazze del centro storico di Sesto Fiorentino, piazza Vittorio Veneto e piazza del Mercato, al fine di creare sulla strada spazi di dialogo che possano facilitare le relazioni e la conoscenza tra migranti e sestesi.

Vengono infatti dal Bangladesh, dal Senegal, dalla Liberia, dal Mali come dal Pakistan i nuovi frequentatori del centro storico della città, sono i richiedenti asilo del centro di accoglienza dell’ex hotel Il Gerlino gestito dalla cooperativa sociale Il Cenacolo (del gruppo cooperativo Co&So) e con la loro presenza le strade e le piazze sono diventate palcoscenico di una nuova quotidianità imperniata su differenze socio culturali e linguistiche, talvolta radicali, che rischiano di generare sentimenti di allarmismo, paura e distanza.

Per affrontare questi sentimenti nasce l’azione di mediazione sociale sviluppata dagli operatori del centro di accoglienza di via Mazzini, che lavorano per ascoltare e incoraggiare cambiamenti e soluzioni di possibili conflitti. Per quattro ore ogni giovedì mattina con il mediatore linguistico culturale Pape Diaw gli operatori del centro di accoglienza parlano con i cittadini per raccogliere percezioni, esigenze, proposte. Per risolvere alcuni dei problemi segnalati sono state già messe in pratica azioni come l’operazione anticicche che si è svolta a luglio, ma sarà replicata presto con altri volontari: migranti del centro Il Gerlino, scout e cittadini sestesi sono partiti per raccogliere carte e cicche e restituire decoro alla piazza e al parcheggio di fronte al palazzo comunale.

Un’altra delle azioni condivise è il “Laboratorio di orientamento al lavoro” che prevede il coinvolgimento di sei ospiti del Gerlino e dei commercianti. Venerdì scorso i migranti che “si sono allenati” nella ricerca attiva di un lavoro hanno simulato un colloquio di lavoro grazie al titolare del Bar Blu Via Dante Alighieri. E le simulazioni continueranno in futuro con il coinvolgimento delle altre attività commerciali intercettate dai mediatori di strada.

Oltre a garantire la presenza fissa in piazza tutti i giovedì, per l’ascolto e il dialogo, oltre a replicare i progetti già concretizzati (l’operazione di pulizia e la simulazione del colloquio di lavoro) gli operatori del centro di accoglienza organizzeranno nei prossimi mesi anche visite guidate (condotte dal gruppo di frequentatori abituali della piazza che porteranno i migranti del centro di accoglienza a conoscere i luoghi storici del centro di Sesto Fiorentino), workshop fotografici e laboratori in piazza che coinvolgeranno ancora insieme rappresentanti delle associazioni sestesi, negozianti, cittadini e migranti.

“Questo intervento – spiega Dalila De Pasquale, coordinatrice del progetto per il Cenacolo – ci permette di osservare dinamiche di incontro e tensioni che si ripetono sulla strada, raccogliendo proposte di trasformazione dei conflitti da parte di residenti sestesi, migranti, associazionismo, autorità e commercianti secondo un modello di partecipazione e cittadinanza attiva e di dialogo dal basso. I cittadini che hanno interesse a partecipare o avere maggiori informazioni, possono passare a trovarci in piazza il giovedì mattina oppure telefonare al numero 055/0981224 (Cas Il Gerlino)”.

“Fin dall’avvio abbiamo seguito con grande interesse questo progetto che si inserisce a pieno tra le politiche attive per la prevenzione di situazioni di marginalità e rifiuto – spiega l’assessore alle Politiche sociali del Comune di Sesto Fiorentino Camilla Sanquerin – È evidente come la conoscenza reciproca sia alla base dell’accettazione positiva delle diversità e il fatto che questa avvenga per strada, nei luoghi e nelle situazioni informali della quotidianità, rappresenta un elemento di straordinaria importanza. Il bilancio di questi primi sei mesi dell’iniziativa è molto positivo: i cittadini non hanno esitato a segnalare all’Amministrazione e alla cooperativa disagi, dubbi e problemi legati a questo nuovo ‘vicinato’, ma sono stati al contempo molto disponibili e collaborativi nel trovare soluzioni e nel costruire occasioni di incontro e conoscenza. Un’ulteriore dimostrazione di come, al di là delle discussioni esasperate sui social, Sesto sia una città aperta e accogliente”. 

Il centro di accoglienza straordinaria gestito dalla cooperativa sociale Il Cenacolo, aderente al gruppo cooperativo Co&So, è stato aperto due anni fa nei locali della ex biblioteca e da quest’anno si è trasferito accanto all’ex hotel Il Gerlino.

Dal 2016 nell’ambito dei protocolli di intesa “MigrAzioni per gli altri” e “MigrAzioni per lo Sport” sviluppati dal Comune di Sesto Fiorentino, 25 ragazzi sono stati coinvolti in attività di volontariato, sport e attività teatrali grazie all’impegno di associazioni sestesi come Agesci, Misericordia, Doccia Calcio, Laboratorio Nove e Auser. Alcuni di loro sono riusciti a trovare un’occupazione nel campo della pelletteria e della ristorazione con un regolare contratto o sono inseriti in un percorso di formazione/orientamento al lavoro.

2018-01-02T10:47:30+00:00

Questo sito fa uso di cookies. Proseguendo con la navigazione si acconsente al loro utilizzo. Privacy and cookies

PRIVACY POLICY & COOKIES Informativa ex art. 13 del Codice della Privacy (DLgs 30 Giugno 2003, n. 196) PRIVACY Ai sensi del Decreto Legislativo 196/03, Vi informiamo che i dati acquisiti sono utilizzati esclusivamente da Co&So Gruppo cooperativo per le finalità strettamente connesse all'invio di newsletter, materiale informativo e offerte promozionali. Titolare del trattamento è Co&So Gruppo cooperativo. I dati saranno conservati all'interno dell'archivio informatico e non saranno oggetto di comunicazione o diffusione a terzi. Vi informiamo inoltre che in ottemperanza a quanto previsto dall'art. 7 del citato Decreto Legislativo 196/03 Voi avete il diritto di conoscere, aggiornare, cancellare i vostri dati e di opporvi all'utilizzo degli stessi qualora siano stati trattati in violazione di legge, scrivendo a: comunicazione@coeso.org. COOKIES I cookies sono delle stringhe di testo presenti sul vostro computer e sono comunemente utilizzati su Internet. Ci sono vari tipi di cookies che svolgono funzioni diverse, come ad esempio ricordare gli articoli che si sono stai aggiunti nel tuo carrello acquisti o analizzare il tuo comportamento di navigazione per permettere agli inserzionisti di presentarti annunci pertinenti a te e ai tuoi interessi. Per ulteriori informazioni sui cookies, visita il sito www.allaboutcookies.org Accettare o rifiutare cookies La maggior parte dei browser accetta i cookies ma, se preferisci, possiamo raccogliere i dati non attraverso questo metodo e tu puoi disabilitare questa funzione all'interno delle impostazioni del browser. Se desideri eliminare tutti i cookies che sono già presenti sul computer, occorre fare riferimento alle istruzioni del file di gestione del vostro software per individuare il file o la directory che contiene i cookies. Utilizziamo i cookies per Raccogliere informazioni che ci aiuteranno a distinguere i visitatori, a capire le loro abitudini di navigazione sul nostro sito e a migliorare la loro esperienza. Compilare statistiche sul sito web, ad esempio: il numero di visitatori e le pagine che visitano. Ricordare informazioni su di voi quando visitate il nostro sito. Alcuni cookies sono essenziali per fornire i nostri servizi ai visitatori. Qui di seguito, abbiamo individuato quattro categorie di cookies che si possono utilizzare sul nostro sito web: Cookies strettamente necessari Cookies di performance Cookies di funzionalità Cookies di individuazione I seguenti tipi di cookies possono essere utilizzati durante la vostra visita al nostro sito web: Cookies strettamente necessari Questi cookies sono essenziali al fine di consentire di spostarsi all’interno del sito e utilizzare le sue funzionalità, ad esempio accedere alle aree protette del sito. Senza questi cookies, i servizi che richiedi, come l'ottenimento di un preventivo o l’accesso al tuo account, non potrebbero esserti forniti. Questi cookies non raccolgono informazioni su di te per attività di marketing o per registrare dove hai navigato su internet. Cookie Purpose of Cookie JSESSIONID Generati automaticamente dal server ColdFusion permettono che le informazioni di una sessione siano condivise sul server tra tutte le pagine ColdFusion e JSP, eliminando così la necessità di un JSP di riferimento per cookies CFID e CFTOKEN. Non usato né memorizzato in alcun modo all'interno del codice del sito. Questi cookies verranno rivisti e aggiornati con scadenza trimestrale Cookies di performance Questi cookies raccolgono informazioni su come gli utenti utilizzano un sito web, ad esempio, quali sono le pagine visitate con più frequenza e se si ricevono messaggi di errore dalle pagine web. Essi ci permettono inoltre di registrare e contare il numero di visitatori del sito, e ciascuno dei quali ci permette di vedere come gli utenti utilizzano il sito web al fine di migliorare il funzionamento dello stesso. Questi cookies non raccolgono informazioni volte a identificare il visitatore, in quanto tutte le informazioni raccolte da questi cookies sono anonime e vengono utilizzate solo per migliorare il funzionamento del nostro sito. Cookie Purpose of Cookie __utmb / __utmc / __utmv / __utmz Generato automaticamente da Google Analytics come parte integrante della sua raccolta dati e sistema di reporting. Questi cookies verranno rivisti e aggiornati con scadenza trimestrale Cookies di Funzionalità Questi cookies non vengono utilizzati su questo sito Cookies di individuazione Questi cookies non vengono utilizzati su questo sito Informazioni per cancellare o controllare i cookies sono disponibili all'indirizzo support.google.com

Close